Cosa succede se tuo figlio mangia troppi snack salati in busta? La risposta ti farà riflettere

Patatine, pop-corn e salatini sono i protagonisti delle feste per bambini, un momento in cui molte delle regole alimentari vengono infrante. È giusto che questi alimenti rappresentino una strappo alla regola raramente concesso ed ecco i motivi.

Le patatine nel sacchetto fanno sempre gola a tutti, per questo motivo un genitore fatica a dire ‘no’ al proprio figlio quando le richiede: “Una patatina che sarà mai” si dice nella propria testa una mamma quando si lascia andare a tale concessione. I prodotti industriali e confezionati vengono spesso demonizzati e additati come alimenti dannosi per la salute, ma è davvero così? Effettivamente le patatine in busta non rappresentano un alimento adatti ai più piccoli.

patatine in busta
patatine in busta Piccolobimbo.it

Se da un lato è giusto abituare i bambini piccoli a mangiare di tutto (non è detto che ci si riesca), è anche vero che i bambini devono mangiare bene. Il loro organismo è più delicato rispetto a quello di un adulto e non è giusto appesantire il fegato di piccoli con cibi golosi e grassi. Inoltre, è molto più importante educare i bambini a un regime alimentare sano ed equilibrato piuttosto che a uno ricco ma poco sano.

Perché le patatine fanno male?

La dieta adatta ai bambini, non solo piccolissimi appena svezzati ma anche a quelli più grandi e scolarizzati, deve essere equilibrata, lo sanno tutti. Ma cosa significa veramente? Significa imporre ai piccoli un regime alimentare ricco di fibre, carne magra, pesce, frutta e verdura in abbondanza, sicuramente non è una cosa facile, ma è fondamentale per la loro salute. Uno strappo alla regola si può sempre concedere, ma l’assunzione di alcuni alimenti andrebbe proprio evitata.

Le patatine fritte, per esempio, non sono per nulla adatte ai bambini perché sono estremamente salate e ricche di conservanti. Il sale, soprattutto in quelle quantità, a lungo andare potrebbe causare dei problemi ai reni tanto che l’OMS lo sconsiglia anche nelle pappe fino ai 9 mesi; i conservanti anche se non causano direttamente dei danni all’organismo non rappresentano di certo un toccasana, motivo per cui è sempre bene optare per preparazioni casalinghe o cibi freschi. Ma non è tutto qua.

bambino mangia patatine
bambino mangia patatine Piccolobimbo.it

Quando i cibi ricchi di amido vengono cotti ad alte temperature (ed è il caso delle patatine fritte) può comparire una sostanza potenzialmente pericolosa, l’acrillammide. Si tratta di un elemento che potrebbe causare seri danni alla salute sia di grandi che dei bambini. Alcuni studi hanno parlato addirittura di tumori ma si tratta di test di laboratori effettuati sugli animali.

Alcune merende alternative

Preservare al meglio la salute dei bambini è fondamentale e in parte del loro benessere passa anche dal cibo che consumano quotidianamente. Per questi motivi è importante proporre loro merende e spuntini salutari e ricchi di vitamine evitando, ma non eliminando del tutto, i prodotti industriali. Come in tutte le cose è sempre bene trovare un equilibrio. Le ricette da realizzare in casa sono tante e molte di queste sono estremamente facili e veloci.

Patatine fritte ai bambini
Bambini e patatine fritte – Piccolobimbo.it

Se volete imitare le patatine fritte senza friggerle, potrete semplicemente cuocerle in forno: affettate le patate fresche in modo sottile, spennellate con olio e sostituite il sale con un mix di pangrattato e formaggio grattugiato. Infornate a 160° massimo fino a quando non si saranno cotte a sufficienza. Per uno spuntino salutare e ricco di acido folico potete proporre le caramelle di cavolo verza ricche di nutrienti e soprattutto di gusto. Se i vostri figli non riescono a rinunciare alle patatine fritte potete considerare l’acquisto della friggitrice ad aria, uno strumento che non necessita di olio e simula la frittura.